Calabria, Il Carcere di Rossano è come Abu Ghraib, ma per i grillini va tutto bene


Carcere di RossanoIl Movimento 5 Stelle calabrese di Rossano ha mosso critiche nei confronti della deputata Enza Bruno Bossio del Pd, per la sua visita ispettiva al famigerato carcere (noi de Il Garantista l’abbiamo definito l’Abu Ghraib calabrese) dove ha riscontrato, e denunciato, casi di vera e propria tortura.

Secondo la lista grillina locale “Amici di Beppe Grillo, Rossano in Movimento”, le condizioni dei detenuti erano giustificate in quanto “in quella particolare ala del carcere di Rossano vengono rinchiuse determinate tipologie di soggetti che danno segni di elevata irrequietezza ovvero che vengono monitorati costantemente dallo psichiatra della Casa di detenzione in attesa dì un eventuale trasferimento nelle apposite strutture”.

Pronta la replica del radicale Emilio Quintieri, il quale collabora in perfetta sinergia con la deputata Bossio per le visite ispettive nelle carceri calabresi: “Infatti, nel reparto di isolamento (attualmente in fase di ristrutturazione dopo l’attività ispettiva dell’on. Bruno Bossio), possono essere “rinchiuse” soltanto quelle persone nei casi tassativi stabiliti dal legislatore.

Non vi è alcuna disposizione di legge che consentiva alla direzione della casa di reclusione di Rossano di allocare i detenuti che davano “segni di elevata irrequietezza” o per essere “monitorati costantemente dallo psichiatra” all’interno di quel reparto.

Anzi, vi è di più. Proprio per rafforzare l’eccezionalità della disciplina, il legislatore, ha stabilito il divieto per l’amministrazione penitenziaria, di utilizzare sezioni o reparti di isolamento per casi diversi da quelli previsti dalla legge. L’isolamento del detenuto rappresenta una situazione del tutto eccezionale in quanto idonea ad incidere negativamente sul diritto alla salute e al benessere individuale della persona e poiché, di norma, il detenuto, deve vivere insieme agli altri perché la vita in comune è un elemento basilare del trattamento penitenziario. Il medico può prescrivere l’isolamento per ragioni sanitarie e, più precisamente, solo in caso di malattia contagiosa, da eseguirsi in appositi locali dell’infermeria o in un reparto clinico.

A tal proposito, sono già numerosi, i medici (ed altri dipendenti dell’amministrazione penitenziaria] condannati dall’Autorità Giudiziaria competente, per omicidio colposo proprio per aver cagionato il suicidio di detenuti, specie quelli con disturbi psichiatrici conclamati, mettendoli in isolamento, misura prevista in casi eccezionali e tassativamente elencati, in violazione dell’ordinamento e del regolamento di esecuzione penitenziaria”.

Poi il radicale Emilio Quintieri puntualizza: “Quanto, invece, alle “celle” di questa “particolare ala del Carcere”, ribadisco la illegittimità del collocamento dei detenuti nelle “celle lisce” cioè prive dell’arredo ministeriale poiché, anche durante l’esecuzione dell’isolamento, ì detenuti debbono essere alloggiati in camere ordinarie pur se il loro comportamento sia tale da arrecare disturbo o da costituire pregiudizio per l’ordine e la disciplina.

Anche per questa particolare “prassi generalizzata” sono già state diverse le sentenze di condanna pronunciate noi confronti del personale dipendente dell’Amministrazione Penitenziaria. Le sanzioni disciplinari, infatti, devo essere “eseguite nel rispetto della personalità” in ossequio al principio costituzionale di cui all’art. 27 secondo cui le pene devono essere conformi ad umanità. E “rinchiudere” delle persone in cella, senza vestiti, senza alcun mobilio o suppellettile non può considerarsi sicuramente rispettoso della dignità umana!”.

Damiano Aliprandi

Il Garantista, 1 novembre 2014

2 risposte a "Calabria, Il Carcere di Rossano è come Abu Ghraib, ma per i grillini va tutto bene"

  1. I delegati 5 stelle avevano elogiato il carcere di Parma, qualche settimana prima dell’articolo sulle violenze avvenute in quella stessa struttura. Prima di giudicare cose che evidentemente non conoscono, dovrebbero umilmente ammettere la loro ignoranza, a riguardo, approfondire e solo dopo, giudicare. Siccome sull’argomento carceri, riconosco troppo pressappochismo, da parte di questo movimento, comincio a temere che lo stesso pressappochismo guidi i loro giudizi, anche su altre questioni, che non conosco altrettanto bene…

    Mi piace

    • Non mi risulta che abbiano parlato di celle di isolamento ma di una particolare area del carcere fatta di celle normalissime in cui vengono però detenuti temporaneamente determinati soggetti. Esiste una grossa differenza tra una cella normale e una di isolamento e qualcuno dovrebbe saperlo. E poi vorrei sapere chi ha mai parlato di mobilio diverso x quelle celle? Sul comunicato c’era scritto di mobilio fissato alle pareti e al pavimento così come accade x tutte le celle normalissime. Questa risposta al comunicato dei 5 stelle perciò è totalmente strumentalizzata e creata ad hoc per screditare un movimento che evidentemente fa paura ai più.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...