Lecce: lenzuola utilizzate per fare ginnastica, detenuto sotto processo per danneggiamento


Carcere Lecce Borgo San NicolaLa vita in carcere è difficile e sfiancante e agenti di polizia penitenziaria e detenuti spesso danno vita ad episodi che finiscono sulle pagine di cronaca. Nonostante i molteplici disagi (scarso personale e sovraffollamento) nel penitenziario di Borgo “San Nicola” si verificano casi che sfociano in un’aula di tribunale con detenuti già coinvolti in altri processi. Come nel caso di Samuele Natali, 23enne di Gallipoli, il quale dovrà comparire dinanzi al Tribunale di Lecce il prossimo 3 novembre per aver danneggiato un lenzuolo rendendolo inservibile della cella in cui si trova recluso. Danneggiamento aggravato l’accusa perché si tratta di beni di proprietà dell’Amministrazione Penitenziaria esistenti in edifici pubblici.

Il sostituto procuratore Emilio Arnesano ha emesso il decreto di citazione a giudizio in cui il Ministero della Giustizia compare come persona offesa e che potrebbe anche decidere di costituirsi parte civile. L’8 agosto di un anno fa presso il reparto R1 venne eseguita una perquisizione di routine all’interno della quarta sezione del reparto C2 occupata da Natali e da altri due reclusi. Nel corso del controllo vennero ritrovati pezzi di lenzuola dell’Amministrazione utilizzati come tendina applicata al di sopra delle lancette ed ulteriori pezzi posti su di un bastone in legno utilizzati con ogni probabilità per appendervi degli oggetti in bagno.

Immediatamente si sarebbe assunto ogni responsabilità il solo detenuto Natali che escluse categoricamente il coinvolgimento dei suoi due compagni di cella affermando di aver danneggiato il lenzuolo dell’Amministrazione per utilizzarlo in occasione di attività ginnica all’interno della cella dando la sua disponibilità a risarcire il danno. Da qui la segnalazione presso la direzione centrale e l’apertura di un procedimento a carico di Natali.

Francesco Oliva

http://www.corrieresalentino.it, 6 settembre 2014

Una risposta a "Lecce: lenzuola utilizzate per fare ginnastica, detenuto sotto processo per danneggiamento"

  1. E’ veramente difficile esprimere in modo civile cio’ che sento leggendo certe cose, ritengo che vogliano punire il Natali facendogli ricevere una nuova condanna e facendogli perdere cosi’ i giorni di liberazione anticipata.
    Conosco la “mentalita’” di molti agenti penitenziari e, purtroppo so come si comportano in base ad antipatie o simpatie.
    Sono disgustato e, so cosa sta provando il Natali, avendo provato simili sensazioni in simili frangenti.
    Percepisco ancora oggi un forte risentimento per certi appartenenti alla Polizia Penitenziaria, non posso aggiungere altro visto che risiedo momentaneamente in Italia dove lo “stato di diritto” non e che un mero concetto, scritto in un vecchio obsoleto libro/codice intitolato “La Costituzione dello Stato Italiano”; detto libro oramai un peso per molti verra’ presto modificato in modo che non abbia nulla di pertinente con cio’ che rappresentava per la generazione che lo ha ideato e scritto.
    Una generazione che aveva subito l’oppressione dello “Stato Fascista di Destra”, due guerre mondiali, l’occupazione Nazista e la dominazione dei cosi detti ceti borghesi, una generazione che poteva ben comprendere cosa vuol dire essere privati di tutto ed incarcerati, perdere la LIBERTA’, LA FAMIGLIA, IL RISPETTO, LA CASA, IL LAVORO.
    Spero di poter lasciare questo “Paese” al piu’ presto per poter esprimere cio’ che penso liberamente senza paura di dover subire delle ritorsioni mezzo nuove imputazioni legali e, quindi subire nuovi processi dove sarei automaticamente condannato e dato in pasto ad i miei aguzzini.i

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...